motore di ricerca
stampa la pagina Invia ad un amico visualizza il Qr Code
Cucina
  • Al IX Premio Suzzara (1956) vinse una forma di formaggio grana, una stufa a gas, un paio di scarpe Principe di Galles e L. 10.000. L'intensita' drammatica ed espressiva non e' affidata ad un racconto o ad un episodio, ma all'uso di una pennellata breve, densa di materia cromatica (uso del colore in senso plastico) e alla rappresentazione di un ambiente (in questo caso una cucina povera) che diventa emblematico di una condizione sociale. In questo senso l'opera e' inseribile nell'ambito del realismo esistenziale. Lo stile, inoltre e' caratterizzato da una certa bidimensionalita' e dall'uso di una prospettiva rovesciata. La tecnica pittorica e' avvicinabile a quella di Van Gogh e di Schiele. Le opere che dipinge tra il 1956 ed il 1959 rientrano nell'ambito della Nuova Figurazione come la serie delle macellerie, quella degli interni (gabinetti, scale, cucine di abitazioni popolari e dismesse) e quelle delle case in rovina o degli edifici sventrati dai bombardamenti.

  • Tipologia: Opere
  • Autore: Pietro Plescan
  • Anno: 1956 (Premio Suzzara 1956)
  • Tecnica: olio su tela, 50 x 70 cm
Risultato
  • 0
(0 valutazioni)


Calendario Eventi
<< settembre 2020 <<
L M M G V S D
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
             
Sito internet realizzato da Progetti di Impresa Srl
Copyright © 2014